W3vina.COM Free Wordpress Themes Joomla Templates Best Wordpress Themes Premium Wordpress Themes Top Best Wordpress Themes 2012

Matrimoni gay in Irlanda. Sì

mag 24, 2015 by

gay-pride-nyc-2013

Foto scattata durante il gay pride 2013

L’Irlanda diventa il 22mo Paese al mondo che dice sì ai matrimoni gay.

L’Irlanda dice sì ai matrimoni tra persone dello stesso sesso. E non solo. E’ il primo Paese che riconosce tale diritto per via costituzionale. Un risultato storico se consideriamo che avviene in uno tra i Paesi più cattolici dell’intero globo, dove i rapporti omosessuali erano reato fino al 1993 e dove l’aborto è ancora una pratica illegale. Ed è il primo Paese che ha posto tale decisione nelle mani dei cittadini, attraverso un referendum, con cui si sono espressi con quasi il doppio dei sì rispetto ai no. Oscar Wilde sarebbe orgoglioso della sua gente. Una risposta importante in un paese ostinatamente cattolico. L’Irlanda, infatti, è ancora vista agli occhi di molti come un paese bigotto, fondamentalista, dove la Chiesa possiede ancora una forte influenza morale sui suoi abitanti. E invece non è così. Dublino, per esempio, una città giovanissima per media di età, si è ormai ripulita da quel fetore medievale che ha caratterizzato per secoli le vecchie generazioni. E come un effetto domino questa “laicizzazione” si è estesa in tutte le altre città finanche nelle campagne, seppur in misura più modesta. Con l’esito di questo referendum è ormai chiaro a tutti che l’Irlanda è un paese moderno, civile, coraggioso, una nazione che sta cambiando ed è cambiata, che vuole fare i conti col passato e spazzare via gli scandali di cui la chiesa irlandese per troppo tempo si è macchiata, nel silenzio omertoso di un popolo spiritualmente terrorizzato. Un passo avanti di civiltà, dunque, che contribuisce ad allungare la lista dei tanti paesi europei che già hanno adottato questo importante riconoscimento di diritto civile. Lista dalla quale e’ ormai esclusa quasi solo l’Italia.

Giovanni Ferone

Leave a Reply